Bi10 Borderlines. Città divise / Città Plurali

7.10 – 10.12.2017

 

Spazio Officina – Michael Wolf

Sala Diego Chiesa – Berlin. Moving Still: Giuseppe Chietera, Roberto Mucchiut, Domenico Scarano, Fabio Tasca. Curata da Gian Franco Ragno

Ex Bar Mascetti (in collaborazione con Frequenze): Al limite con Paola di Bello (Chiasso Ponte) e Giacomo Bianchetti (Flow/Flusso)

Piazza dei Colori: Angelica Dass con Humanae (curato da culture_in movimento)

 

Le città, il mondo, si stanno sempre più divaricando in realtà vicine fisicamente ma al tempo stesso lontanissime, che qualcuno pensa di poter ulteriormente dividere con muri che spesso negano secoli di Storia in comune, di rapporti complessi e di una fertile pluralità di culture, religioni e modi di vivere. 

 

Su questi temi, la Biennale vuole aprire spazi di confronto e di riflessione, con mostre, proiezioni e incontri dedicati all’immagine, con un’attenzione particolare alla fotografia. Oltre venti spazi espositivi, pubblici e privati, hanno accolto l’invito ad interpretare liberamente il tema delle frontiere e delle divisioni tra paesi e culture diverse e all’interno delle città. Borderlines. Città divise / Città plurali, vuole mettere l’accento su queste frontiere, sui confini e le barriere che influenzano il comportamento dell’uomo negli spazi urbani contemporanei e nei suoi rapporti con l’altro.

 

Partecipano alla Biennale molti spazi esterni che potete trovate nel catalogo

dedicato alla manifestazione.

Guarda il catalogo: https://issuu.com/biennale_immagine/docs/bi_10

 

Comitato ABi 2017: Alberto Chollet, Simonetta Candolfi, Daniela Giudici, Guido Giudici, Antonio Mariotti, Gian Franco Ragno, Rosella Zanardini Rolla.