Mat Collishaw& John Gerrard

Breeze 

 

a cura di 

Caterina De Pietri

Studiolo di De Pietri 

Artphilein Foundation, Lugano

 

Per la partecipazione a Bi12 Caterina De Pietri, Direttrice di De Pietri Artphilein Foundation, ha scelto due autori che lavorano in ambiente digitale. Sono state selezionati due video appartenenti alla Collezione, accomunati da qualcosa che possiamo percepire solo indirettamente: lo spostamento d’aria.

Sia esso generato da una macchina, come nell’ opera di John Gerrard ‘Daylight Fan (Orbital Camera, 2009)’ dove vediamo un ventilatore appoggiato su un immaginario pavimento (riproduzione di una stanza della casa di Wittgenstein a Vienna).

Questo viene ripreso da una telecamera che gli orbita intorno, simulando il movimento terrestre delle 24 ore.

Oppure sia esso una riproduzione della brezza che anima il quadro ‘The Large Piece of Turf, 1503, di Albrecht Durer ’, realizzato dall’autore inglese Mat Collishaw nel 2011.

 

Mat Collishaw (nato nel 1966) è una figura chiave nell’importante generazione di artisti britannici emersi dal Goldsmiths’ College alla fine degli anni ‘80. Ha partecipato a Freeze (1988) e dalla sua prima mostra personale nel 1990 ha esposto ampiamente a livello internazionale.

 

John Gerrard, (1974) è un artista irlandese, noto soprattutto per le sue sculture,che in genere assumono la forma di simulazioni digitali visualizzate utilizzando la computer grafica in tempo reale.